lunedì 5 luglio 2010

Maremetraggio 2010, tutti i premiati

Si è conclusa sabato - con mio grande dispiacere, poiché nelle ultime due settimane mi sono divertita moltissimo - l’undicesima edizione del festival Maremetraggio, che ha presentato 85 cortometraggi, 11 opere prime, 3 lungometraggi nell’ambito della prospettiva dedicata a Michele Riondino e 15 film e un corto per la retrospettiva “Da Sergio a Rubini”. Cosa avrei potuto chiedere di più?
Io mi limito a lasciarvi il il mio tributo alle organizzatrici dell'evento: Maddalena Mayneri e Chiara Valenti Omero, un EVVIVA a tutti i partecipanti di questa undicesima edizione di Maremetraggio e un augurio di buon proseguimento dei lavori!
Ed ecco l'elenco dei vincitori delle varie sezioni:
“Per la sezione ‘Ippocampo’, Premio 35 mm del pubblico alla miglior opera prima a Basilicata Coast to Coast di Rocco Papaleo; il Premio Coraggio per il produttore alla Paco Cinematografica per Basilicata Coast to Coast; il Premio Officine artistiche all’attore esordiente Michelangelo Ciminale per Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli; il Premio della critica alla miglior opera prima a Diciotto anni dopo di Edoardo Leo; il Premio Fondazione Antonveneta al miglior attore a Edoardo Leo e Marco Bonini per Diciotto anni dopo, mentre sul versante femminile lo stesso premio è andato a Isabella Ragonese per Dieci inverni di Valerio Mieli e per il film d’esordio ad Alessandro Aronadio, regista di Due vite per caso, con, inoltre, una menzione speciale attribuita a Miriana Raschillà per Cosmonauta.
Per la sezione ‘Maremetraggio’:Premio ‘Oltre il muro – Provincia di Trieste’ ad Autovelox, di Gianluca Ansanelli, miglior corto italiano. Il Premio ‘Greenspirit Electrolux’ al miglior corto sul tema della sostenibilità ambientale è stato vinto da Garbage angels di Pierre Trudeau (Canada), mentre il Premio del pubblico ‘Zacapa’ al miglior corto è andato a La historia de siempre di Josè Luis Montesinos, anche vincitore del Premio Enel. Il Premio Associazione montaggio cinematografico e televisivo è stato poi assegnato ad Alessio Santoni per il corto L’arbitro di Paolo Zucca; il Premio 242Movie Tv a El encargado di Sergio Barrejon; il premio Trudi al miglior corto d’animazione a Joseph’s snails di Sophie Roze; il Premio Cei al miglior corto dei Paesi Ince a Mama di Geza M. Toth; il Premio Avanade alla migliore sceneggiatura italiana è stato vinto da TV di Andrea Zaccariello, premiato anche con il riconoscimento Shop & play città fiera ex aequo con L’arbitro di Paolo Zucca.

Nessun commento:

Posta un commento