mercoledì 6 ottobre 2010

Pensieri che scorrono


OSSERVA E ASCOLTA: L’ACQUA SCORRE E VA …
PERDEREBBE LA SUA MELODIA SE NEL SUO CORSO NON CI FOSSERO LE PIETRE
SONO GLI OSTACOLI A FARLA PROSEGUIRE… NIENTE, NEANCHE LA PIÙ DURA PIETRA ED INVALICABILE ROCCIA LA POTREBBE FERMARE…
HA LA SAGGEZZA DI GIRARLE ATTORNO E PROSEGUIRE , CON LA FORZA DELLA SUA DOLCE MA FERREA COSTANZA…
NIENTE È PIÙ DOLCE, NIENTE È PIÙ FORTE DELL’ACQUA, SCORRE SAPENDO DI CONDIVIDERE LO STESSO DESTINO DELL’UOMO: PROSEGUIRE IN AVANTI!
COSÌ COME NELLA NOSTRA VITA. GLI OSTACOLI NEL NOSTRO CAMMINO SERVONO PER FARCI PROSEGUIRE CON PIÙ STOLTEZZA, MOLTO PIÙ DETERMINATI NELLA NOSTRA RICERCA E FIDUCIOSI NEL NOSTRO FUTURO. LA FEDE CI ACCOMPAGNERÀ IN QUESTO NOSTRO PERCORSO TERRENO.

QUINDI, QUANDO LA SOFFERENZA BUSSA ALLA TUA PORTA, SII SERENO, NON INQUIETARTI … LASCIATI AVVOLGERE DAL DOLORE, VERSA TUTTE LE TUE LACRIME E POI DISTACCATI DA ESSO … NON LASCIARGLI TEMPO
DI PRENDERE POSSESSO DELLA TUA ANIMA!
DAVANTI A DEI PROBLEMI INSOLUBILI
PERMETTI AL TUO CERVELLO DI OSSIGENARSI
RESPIRA … VEDRAI CHE TROVERAI L’AUSPICATA SOLUZIONE.

Nessun commento:

Posta un commento