mercoledì 2 febbraio 2011

Viaggio in Egitto - I gioielli del Nilo

Flashback del mio viaggio in Egitto
Flashback dal ultimo dei miei viaggi in Egitto (fine maggio 2008)
Nello slide show troverete le foto scattate al Cairo, alle sette del mattino di un giorno feriale, un tragitto avventuroso i
n autostrada 
sotto il soleone, prima della visita della Cittadella, la Moschea, il Gran bazar, e le Piramidi e la Valle dei Re e delle Regine Il Gran Bazar in video

... sorrido al pensiero della caccia ai ricordi del passato, probabilmente non troverò nessun cambiamento, ma l’eccitazione di scoprire una nuova porta, al di là della quale si intravede il mistero che pervade ogni angolo d’Egitto, dalla Piana di Giza a Saqquara... mi chiedo come siano riusciti a tagliare quegli enormi massi con i quali costruirono le piramidi! Supero la calca pressante e ordinata di turisti in fila per la visita al Museo Egizio, le videocamere e le macchine fotografiche lasciate diligentemente nella  hall, assieme ai souvenirs e magliette sulle quali leggo: I love Egypt. la
Vorrei poter ritornare al Cairo... e bearmi delle opere esposte al Museo Egizio. 
“Abbiamo saputo che desiderava comprare dei oggetti raffinati, come il gioiello visto al Cairo, quello con il disegno dei serpenti e del fior di loto.” Mi dice con voce flautata il mio interlocutore, mentre i suoi occhi puntano su qualcuno seduto dietro di me. Grazie alla momentanea interruzione del contatto visivo, riesco a prendere possesso dei miei pensieri e ricordarmi di averlo incrociato, qualche giorno prima, nei corridoi del Hotel al Cairo . “Quindi”, dico ad alta voce, “lei intenderebbe vendermi dei gioielli ?” Colgo un lampo d’irritazione nel suo sguardo, subito stemperato da un sorriso. “La nostra intenzione è di farvi conoscere degli oggetti nascosti agli occhi dei comuni mortali” e con enfasi continua: “ oggetti meritevoli dello sguardo degli dei!
Nel frattempo, la veranda si era riempita di ospiti, tutti con un biglietto da visita gemello del mio. Il mio interlocutore si accomiata da me con un inchino e con fare amichevole si rivolge alle persone riunite nella veranda, iniziando a decantare le meraviglie che tra qualche minuto sottoporrà alla loro attenzione. Respiro sollevata, mentre con sussiego mi avvio verso l’interno della nave, all’improvviso ricordo l’escursione in programma, non posso perdermi la valle dei Re e delle Regine. Guardate il VIDEO

Nessun commento:

Posta un commento