giovedì 5 dicembre 2013

I bimbi di Trieste fremono in attesa dei doni da San Nicolò


San Nicolò è particolarmente sentito  a Trieste: il 6 dicembre di ogni anno porta dei doni ai bambini buoni e carbone a quelli più discoli. 

San Nicolò è il santo protettore dei bambini! 
Nelle zone di Trieste, Gorizia, basso Friuli, Istria e Alto Adige (zone ex Impero Austro-Ungarico), permane il culto di San Nicolò che porta, doni, mandarini e dolci ai bambini al loro risveglio il 6 di dicembre.
La Fiera di San Nicolò, di cui vi parlai nel precedente post nacque proprio per i regali   di cui i bimbi ne vanno matti. Oggi è diventata un mercatino, dove trovi di tutto, una volta vendevano solo articoli per i bambini.



Sperando di fare cosa gradita, vi lascio questo breve video in cui troverete il nuovo Albero di Natale esposto in Piazza dell'Unità e le belle luminarie di Via San Nicolò, Via Dante, per poi raggiungere il Viale XX Settembre dove  vedrete un pezzetto della Fiera di San Nicolò.

La fama di San Nicolò è universale, perché è dal culto di San Nicola che nasce quello di Santa Klaus (ossia Saint Nikolaus) o semplicemente Babbo Natale, che viene festeggiato tradizionalmente il giorno di Natale.
San Nicola da Myra, San Nicola di Bari, San Nicola Magno, Santa Klaus, San Niccolò, sono tutti i nomi con il quale si identifica uno dei Santi più popolari del mondo e sicuramente uno dei più amati a Trieste dove, come dialetto vuole, viene chiamato San Nicolò con un "c" sola. 

Nessun commento:

Posta un commento