venerdì 7 febbraio 2014

JOY, il cagnolino salterino

Joy, adottarlo non fu una decisione semplice, per una girovaga come me non è facile prendersi cura di un cagnolino. L'ho presi perché rimase orfano dal suo proprietario.
Quando vidi Joy la prima volta, in quel pomeriggio di dicembre di tredici fa, fu amore a prima vista, credo lo sia stato anche per lui, poiché si lasciò prendere in braccio, cosa alquanto rara con gli estranei. 

Joy da giovane non è stato un cagnolino mansueto, anzi era un tipo piuttosto diffidente, non si lasciava accarezzare e se qualcuno lo guardava, gli ringhiava. Ricordo d'averlo portato con me, in aereo, a Palermo, lì ci abita una delle  mia sorelle. Ma per lui l'esperienza del volo fu traumatizzante, una vera sofferenza! 
Ricordo dei bei viaggi in treno, ma con il passare degli anni non riusciva più ad avere pazienza di stare fermo. In auto resisteva solo per percorsi brevi. Ma non disdegnava le passeggiate, sia d'estate, all'ombra, sia d'inverno, ben riparato dai suoi cappottini. 
Vi lascio un breve video girato molti anni fa, i suoi salti sono sempre stati da record. VIDEO
Ricordo con nostalgia il mio caro Joy.  (08 settembre 1998 - 07 ottobre 2013)