venerdì 3 aprile 2015

Venerdì di passione

... ovvero PASSIONE e MORTE di un AMORE… 

è stato l’amore
trascinarmi su questa collina,
con la fronte ferita ed imperlata dal sangue
di questa corona di spine
e sempre l’amore mi ha tradito,
rinnegato, deriso, umiliato
e mi ha trapassato con la lancia il costato!
E’ stato l’amore
ad inchiodarmi mani e piedi a questa croce
Solo l’amore
ora mi fa annebbiare gli occhi,
inaridire la gola
implorare un goccio d’acqua.
Ed è l’amore a gettarmi la spugna imbevuta d’acro
che come lava rovente mi brucia le carni
inasprendo il mio tormento!
L’amore è stato il mio carceriere, il mio aguzzino
ora l’amore è il mio assassino!
Il buio si è impossessato del giorno
e il ghiaccio dalle mie membra
oramai il mio tempo è conclamato…
AMORE amore AMORE!!!
Perché mi hai abbandonato!?

In ricordo dell'AMORE universale, quello del grande Uomo per noi comuni mortali, sempre pronti a denigrarLo e chiamarLo in causa in ogni occasione di debolezza. OsannarLo per poi dimenticarLo quando la parata si volge al termine. IO CREDO e non dimentico.
Come ogni anno, ripropongo questo mio scritto, in ricordo del Suo martirio e della Sua sofferenza.
Grazie per la vostra attenzione.