sabato 5 aprile 2014

Triestini a Philadelphia


Tra vent'anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto.

Quindi levate l'ancora. Salpate dal porto sicuro.

Catturate il vento nelle vostre vele.

Esplora. Sogna. Scopri.
Mark Twain.


 Triestini a Philadelphia
 Cosa ci fanno due sparuti triestini a Philadelphia? La città non rientrava nei nostri programmi, ma siccome uscendo dal Mayor, l'albergo in cui pernottavamo a Chinatown, ci siamo imbattuti in una agenzia di viaggi, ovviamente cinese, che con la modica somma di 18 dollari A/R per persona, ci avrebbe dato la possibilità di visitare quella storica città. Il bus era lì in attesa, quindi non potevamo perderci quell'occasione, abbiamo preso i biglietti al volo e dopo circa 2 ore eravamo a Philadelphia.


Philadelphia fu uno dei centri più importanti della Rivoluzione Americana e la Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d'America (4 luglio 1776), nonché la Costituzione degli Stati Uniti (1787) furono firmate nella Independence Hall. 


 Quando nel 1682 William Penn fondò Philadelphia (in greco antico, Città dell'amore fraterno) lo fece con un preciso piano urbanistico, sperando che la capitale della sua nuova colonia (la Pennsylvania) fondata su principi di libertà e tolleranza religiosa servisse da modello concreto di questa filosofia.  

 A livello pratico, il progetto seguito da Penn lasciava ampi spazi fra le costruzioni, allo scopo di controllare meglio gli incendi e le epidemie (che all'epoca erano i più gravi problemi delle grandi città come Londra). Fonte  wikipedia 


 Pur non essendo sede di importanti studi cinematografici, Philadelphia fa da sfondo a numerosi film. Fra questi, i più famosi sono probabilmente Giustizia privata (Law Abiding Citizen) è un film del 2009 diretto da F. Gary Gray ed interpretato da Gerard Butler e Jamie Foxx, Philadelphia (del1993, diretto da Jonathan Demme con Tom Hanks e Denzel Washington) e soprattutto 5 dei 6 film della serie di Rocky interpretato da Sylvester Stallone.

 Fra gli altri si segnalano L'esercito delle 12 scimmie (Terry Gilliam, 1996), Blow Out (Brian De Palma, 1981), Il mistero dei Templari (National Treasure) (Jon Turteltaub, 2004) , Il sesto senso (M. Night Shyamalan, 1999) e Il lato positivo - Silver Linings Playbook (David O. Russel, 2012).



La città fa da sfondo anche alle vicende delle serie televisive Cold Case e C'è sempre il sole a Philadelphia. Ma come vedete dalle foto, il sole non si fece mai vedere, il freddo e la pioggia fecero da padroni e nevicò pure. Scattai la foto dalla torre del City Hall. Altre foto QUI

Nessun commento:

Posta un commento