mercoledì 28 maggio 2014

Piccole deformità cantate in versi

Fino al 1939 le giovani cinesi subivano una pratica chiamata 'loto d'oro'. I loro piedi venivano fasciati in modo da diventare più piccoli. Lo scopo era quello di dar loro un'andatura oscillante ritenuta necessaria per trovare marito...
Quindi fino alla caduta dell'Impero del Sol Levante, in Cina la moda imponeva alle donne di avere i piedi minuscoli. Nel video troverete la testimonianza di come venivano ridotti i piedi delle malcapitate. Piedi che già dalla culla venivano fasciati. In questo modo da grandi avrebbero avuto dei piedi così piccoli da camminare in modo incerto, presumo per non poter scappare dai loro mariti. Le foto sono state reperite in internet, pure questo brano:
La predilezione dei cinesi per i piedi piccoli risale a tempi lontanissimi e venne espressa poeticamente ancor prima dell’era di Confucio (551 - 479 a.C.).
Il camminare a passi corti e misurati rientrava in un canone di comportamento femminile che valorizzava la grazia e l’equilibrio. In un manuale del XIX secolo si legge:
"Quando cammini, non girare la testa; quando parli, non aprire la bocca; quando siedi, non muovere le ginocchia; quando sei in piedi, non agitare le vesti; quando sei felice, non ridere forte; quando sei arrabbiata, non alzare la voce".


video