mercoledì 23 giugno 2010

Corona e Roveredo v/s le tossicodipendenze

Lunedì lo dovevamo incontrare all'aperto, tra il verde nello spazio del Centro di promozione della salute in Androna degli Orti 4, come sicuramente avrebbe preferito, purtroppo la pioggia ci obbligò a rintanarci al coperto ed eravamo in tanti!
Mauro Corona è uno scultore friulano che si diletta a scrivere - sono parole sue - continuò dicendo che preferirebbe definirsi uno scrittore, poiché nello scrivere s'immerge talmente da diventare tutt'uno con esso. Mentre intaglia le sue opere pensa a ciò che vorrebbe comunicare al suo pubblico, quasi come se ogni sua opera d'arte sia il preludio ad un prossimo libro.
Mauro Corona, personaggio inquieto, di una schiettezza disarmante, lo puoi amare o odiare, ma non puoi in nessun caso rimanere indiferente e disconoscer la sua nobiltà d'animo.

L'incontro è stato proposto da ALT, Associazione di cittadini e familiari per la prevenzione e la lotta alla tossicodipendenza (ass.alt@tiscali.it) e presentato dallo scrittore triestino, Pino Roveredo, anche lui molto impegnato nel campo della prevenzione e la lotta alla tossicodipendenza. Un incontro molto interessante dove illazioni sarcastiche inframezzate da battute semiserie, hanno tenuto desta l'attenzione del folto pubblico presente in sala.

Nessun commento:

Posta un commento