domenica 20 febbraio 2011

Cuore di ghiaccio

Il titolo proviene dal poeta Antonio Machado: “Difenditi dalle domande, dalle risposte e dalle loro ragioni, o una delle due Spagne ti gelerà il cuore. Il mio cuore era di ghiaccio, e bruciava.”
... mi chiedo ancora cosa mi portò a prendere questo grande, appassionante "mattone" di Almudena Grandes, l'autrice del famoso, per la cura dei dettagli delle scene erotiche, "Le età di Lulù".
Per parecchio tempo, il mio acquisto, (l'otteni con il 30% di sconto) rimase lì, nel limbo tra gli altri libri, in attesa di venir messo sul comodino, il posto d'onore, in cui vanno a finire le letture degne d'attenzione.


Sono arrivata alla pagina 375, delle 1009... per terminarlo ci vorrà del tempo, ma io sono tenace, quindi riuscirò a raccapezzarmici, tra i molti personaggi, ora diventati miei amici, oppure odiosi, secondo il ruolo in cui furono destinati. Ma per quanto i personaggi si sforzino di dimenticare, il passato non passa mai... e le storie spagnole vanno sempre a finire male...

"Prima di finire male, però, sono appassionanti le storie di queste due famiglie e dei loro amici, tanto quanto la rovente storia d’amore che, piuttosto prevedibilmente, divampa tra Álvaro e Raquel. E sarebbe più facile parlare di questa che di quelle - aggrovigliate, grondanti sangue e lacrime, colme di amore e di odio, di atti di generosità estrema e di tradimenti abietti. Storie che parlano di assedi e di fame (splendida la ricetta delle pernici evacuate - uguale a quella delle pernici stufate ma senza pernici), di arresti e fucilazioni, di nascondigli e fughe, della División Azul e del freddo in Russia, di campi d’internamento e di esilio, di brindisi che (proprio come facevano gli ebrei della diaspora) augurano ‘l’anno prossimo in patria’, e poi, soprattutto di tradimenti. Ad ogni livello, da parte delle grandi potenze, degli ideali, degli amici. E non si sa quale raggeli di più il cuore."

Nessun commento:

Posta un commento