giovedì 13 marzo 2014

Brindiamo col vino senza alcol

brindisi.jpg
Il vino fa buon sangue, recita un noto adagio popolare. E il modo migliore per godere delle proprietà salutari è quello di berne un bel bicchiere. Tuttavia in alcuni casi non si può proprio fare. Pensiamo alle donne incinte o ai malati che non possono concedersi neanche un po’ di alcol, oppure a chi non può bere per motivi religiosi. 
Eppure, esiste un modo per poter beneficiare dei polifenoli, gli antiossidanti che rendono il vino una bevanda “salutare”, senza però correre il rischio di ingurgitare anche una piccola dose di alcol. La soluzione di chiama “decostruzione molecolare del vino”, un metodo per estrarre i polifenoli e usarli per creare bevande analcoliche e cosmetici che hanno le stesse proprietà del vino. In futuro, sarà possibile usare la stessa tecnica per “arricchire” anche altri prodotti. Fonte daily.wired.it dove troverete il resto dell’articolo LINK

Nessun commento:

Posta un commento