giovedì 18 settembre 2014

La nuova veste del Caffè San Marco

Il Caffè San Marco è  uno dei locali storici più importanti di Trieste. Si trova in via Battisti 18. Fondato nel 1914, il locale è celebre per essere sempre stato uno dei principali ritrovi degli intellettuali della città. 
Nel 1987 la gestione passa a una cooperativa che intende rilanciare il caffè, facendone un fulcro di vita sociale e per questo motivo nel 1988 promuove un restauro che ridà vita alle decorazioni ormai logore.


Dopo la gestione delle sorelle Stock, descritte spesso da Claudio Magris, celebre avventore del caffè, si susseguono vari gestioni sino a quella di Franco Filippi che dal 1997 al 2012 che riporta linfa al locale. Alla sua morte però il San Marco – proprietà delle Assicurazioni Generali – resta chiuso per vari mesi e si teme che non ritorni mai più in attività. Invece lo rileva una famiglia di ed commercianti editori triestini greci, Asterios Delithanassis e suo figlio Alexandros, che, nell’ottobre 2013, lo riaprono introducendovi una libreria e trasformandolo in caffè letterario. Leggete  QUI

Rispetto al periodo 1914-1915, in questi ultimi anni il locale proponeva l'organizzazione di mostre di artisti locali e il servizio di ristorante, che lo ha portato a essere citato nella guida del Gambero Rosso. Nel 2005, il Caffè San Marco è stato insignito dell'onorificenza di "locale storico d'Italia". Fonte wikipedia.