venerdì 24 maggio 2013

Gallipoli, la perla dello Jonio


Gallipoli (dal greco Καλλίπολη, Kallipolis, bella città) è bagnata dal Mar Ionio, sorge sulla costa occidentale della penisola Salentina, nel Golfo di Taranto.
La cittadina è divisa in due zone ben definite: la  "città vecchia"  e il "borgo nuovo". Il suggestivo centro storico, ricco di costruzioni antiche e affreschi, sorge su di un'isola calcarea collegata alla terraferma da un ponte in muratura. Intorno al 1500 si costruiscono le possenti  mura di cinta, per fronteggiare gli attacchi nemici, ridimensionate in altezza, alla fine dell'800, fino all'attuale strada panoramica che, circondando l'intero isolotto, consente  di godere di fantastici scenari (resta delle antiche mura un unico frammento ancora oggi in buono stato). Fonte web

Guardando verso nord si scorge una parte della costa neretina, mentre a sud  è ben visibile la baia formata dal promontorio del Pizzo. Nei pressi della costa, ad ovest, incontriamo lo Scoglio dei Piccioni,  l'isolotto  del Campo ed in giornate particolarmente limpide si scorgono i profili dei monti della  Sila, mentre a sud-ovest appare chiara l'isola di Sant'Andrea, sede di un grande faro, costruito nel 1866.
Attraversando il ponte, c'è l'ultimo baluardo di un passato antico, la fontana greco-romana,  più antica d'Italia. Si entra nel "borgo nuovo" dove inaugura drasticamente il  passaggio alla modernità il "Grattacielo" sito all'imbocco del Corso Roma, via nevralgica che divide la città nuova in due tronconi, detti di "scirocco" e  "tramontana". Fonte web
video

Gallipoli, negli ultimi decenni, ha avuto una notevole espansione edilizia e oggi può essere considerata uno dei più fiorenti centri salentini, ma non ha perso la sua carica suggestiva data soprattutto da incantevoli panorami e le  immagini che trovate nel breve video ne sono testimonianza.