giovedì 23 maggio 2013

Otranto, la porta orientale d'Italia


Otranto, chiamata la porta  orientale d’Italia per la sua posizione geografica, possiede una storia millenaria.
Le prime attestazioni rinvenute risalgono al periodo preistorico. In questo luogo per secoli si sono succeduti popoli e civiltà come quella romana. Proprio in epoca romana la cittadina era conosciuta come Hydruntum. Il nome deriva infatti dal fiume Idro, oggi ridotto a rigagnolo. 
L' area occupata oggi è solo una parte di quella che costituiva l'antica Hydruntum. Altri cenni storici.

Il centro storico, circondato da mura, sorge su una delle due sponde del porto, mentre il borgo nuovo si è esteso nel retroterra.  La storia di Otranto è legata soprattutto a un tragico evento avvenuto nel XV secolo. Si tratta dell’invasione turca del 1480 che si scontrò con la resistenza degli idruntini che non vollero piegarsi alla resa e per questo furono trucidati nonostante la resistenza all’assalto: da qui l'appellativo di Città dei MartiriNel video troverete degli scorci del centro storico, il mosaico pavimentale della Cattedrale della Annunziata e la spiaggia.
 

Nel 2010 il borgo antico fu dichiarato dall'Unesco patrimonio testimone di una cultura di pace. Fa parte del club "I borghi più belli d'Italia".